Login / Registrazione
Lunedì 23 Ottobre 2017, San Giovanni da Capestrano
follow us! @travelitalia

Week End a Todi

Todi, cittadina in provincia di Perugia, sorge su un colle alto poco più di 400 metri, che domina la Valle del Tevere e spazia su uno dei paesaggi agricoli e naturali più caratteristici dell’Umbria, nel cuore dell’Italia. Todi ha una popolazione di circa 17.000 abitanti. Nel suo territorio sono state ritrovate le vestigia dei vari popoli che l’hanno abitata, Etruschi e Romani.
Todi è soprattutto medievale: conserva l’impronta indelebile che il Medioevo volle stampare sulla cittadina umbra. Se scegliete di recarvi a Todi per un week end, e siete dotati di immaginazione respirerete l’Età di Mezzo, sentirete ancora lo scalpitare dei cavalli sul selciato, il sermone appassionato di un frate, lo stornello di un innamorato, le urla e i clamori delle feroci battaglie cittadine fra Guelfi e Ghibellini, insomma rivivrete un’epoca.
Un itinerario breve, ma significativo, parte da Piazza del Popolo dove si contrappongono il gruppo dei palazzi laici al complesso religioso. Il primo si articola in tre costruzioni: il Palazzo del Popolo, il Palazzo del Capitano e il Palazzo dei Priori. Il complesso religioso è costituito dalla Cattedrale che intorno al Mille rappresenta già il fulcro politico della città governata dal Vescovo.
Un itinerario meno classico, ma sicuramente emozionante e suggestivo, è quello che conduce all'interno dei tre borghi medioevali denominati Ulpiano, Nuovo e di Porta Fratta, oltre che nella zona della Valle inferiore detta dei Pontigli; all'interno degli angusti vicoli si aprono frequentemente le porte a tutto sesto delle antiche botteghe artigiane, facenti capo, in epoca medioevale, alle ventitré corporazioni di arti e mestieri che dominavano l'intera vita economica cittadina;.
Ma la visita di un week end a Todi non può considerarsi conclusa senza un'immersione nella splendida campagna sottostante, il cui panorama costituisce di per sé una rilevante attrattiva turistica. Il territorio circostante il Centro Storico era un tempo punteggiato da innumerevoli castelli che formavano un sistema difensivo particolarmente efficace ed articolato; dai muraglioni del Parco della Rocca si possono ancora scorgere i resti di alcuni di essi. Degli oltre trecento avamposti che costituivano la rete difensiva di Todi, sicuramente quello meglio conservato e più suggestivo è quello di Montenero.
Todi, volò dal Tevere sul colle
l'Aquila ai tuoi natali e il rosso Marte
ti visitò, se il marzio ferro or parte
con la forza de' buoi le acclivi zolle.
Ebro de' cieli Jacopone, il folle
di Cristo, urge ne’ cantici; in disparte
alla sua Madre Dolorosa l'arte
del Bramante serena il tempio estolle.
Ma passa, ombra d'amor su la tua fronte
che infoscan gli evi, la figlia d'Almonte,
il fior degli Atti, Barbara la Bella.
E l'inno del Minor si...
Luoghi da visitare a Todi [18]: Palazzo dei Priori , Palazzo del Capitano del Popolo , Palazzo del Popolo , Rocca di Todi , Tempio di Santa Maria della Cosolazione , Tempio di San Fortunato , Cattedrale di Todi , Convento di Montesanto , Fonte Cesia , Palazzo Landi-Corradi , Palazzo Pongelli-Benedettoni , Nicchioni Romani , Chiesa di Santa Maria in Camuccia , Storia di Todi , Anfiteatro Romano , Fonte di Scarnabecco , Museo Civico - Pinacoteca , Palazzo Cesi .
Ristoranti a Todi [1]: Ristorante "Rosa dei venti" .