Login / Registrazione
Domenica 22 Ottobre 2017, San Donato di Fiesole
follow us! @travelitalia

Week End a Bolzano

In questa città – capoluogo di Provincia e maggior centro dell'Alto Adige, con poco meno di 100.000 abitanti – durante il Vostro week end scoprirete che si fondono tre culture e tre gruppi linguistici (73% di madrelingua italiana, 26% di madrelingua tedesca, 0,71% di madrelingua ladina), in un continuo alternarsi di contrasti che rendono la città del tutto speciale. Bolzano è situata in una conca circondata da alte montagne. I rilievi la difendono dai venti freddi, per cui il clima è abbastanza mite.
Nel territorio comunale sono sviluppati soprattutto l'agricoltura e l'allevamento del bestiame; l'ospitale popolazione incrementa un buon flusso turistico italiano e tedesco.
Nata circa 800 anni fa, Bolzano è nata dall’incontro di due delle principali civiltà europee, quella latina e quella germanica. E' l’aspetto che più attira e colpisce l'ospite di un week end. Bolzano è una città in cui, da un lato l’equilibrio e l’uniformità, dall’altro le diversità culturali ed etniche rappresentano un arricchimento e un'attrazione turistica. Bolzano riserva qualcosa per tutti: arte gotica di ispirazione germanica insieme ad affreschi della scuola di Giotto; esempi di architettura del Regime degli anni 20 e castelli medievali; palazzi signorili, musei, passeggiate, funivie e una natura che si spinge fino ai larici, agli abeti e ai rododendri dei monti che la circondano.
Bolzano, insomma, vive di contrasti. Il centro storico medievale, i palazzi dei ricchi commercianti, i negozi eleganti che propongono l’ultima moda italiana, il viticoltore dal grembiule blu che guida il trattore, la vita di società italiana che anima le strade fino a tarda notte e i Dolci della vecchia Austria; i mercatini di Natale dall’impronta nordica; i musei e i diversi festival, dalla musica antica al jazz, dalla danza ai virtuosi del pianoforte: a Bolzano si può incontrare tutto questo ed è facile lasciarsi coinvolgere.
Fin dal medioevo la gastronomia, il vino, il clima e !a bellezza del paesaggio sono stati gli aspetti più apprezzati e cantati da scrittori, poeti e artisti che vi facevano visita durante i loro grandi viaggi.
Un cenno particolare meritano i vini, anche perché, da Bolzano a Trento si snoda per più di 40 chilometri la famosa “Strada del Vino”, in un magnifico quadro armonico di scenari naturali, agresti ed umani, caratterizzati dai monti circostanti, da frutteti e boschi, da centri medievali, da castelli e fortezze, da chiese e campanili.
Lo scrittore vicentino Guido Piovene intraprese nel 1953 un lungo viaggio attraverso l’Italia. Partì da Bolzano e così descrisse la città ove s’incontrano l’Adige, l’Isarco ed il Tàlvera:

“Bolzano è città di fondo tedesco. Si sente in essa, e nei dintorni, la vita di un popolo comodo, sordo, chiuso, cocciuto, sentimentale, pochissimo passionale, orgiastico a ore fisse... Bolzano è opulenta e moderna. Ma la sua bellezza è gotica: le lunghe vie fiancheggiate di portici, abbellite non...
Luoghi da visitare a Bolzano [32]: Via dei Portici , Piazza Walther , Passeggiata del Gùncina , Duomo di Bolzano , Passeggiata Lungotàlvera , Fontana del Nettuno , Castel Roncolo , Ca' de Bezzi , Castel Firmiano , Chiesa Parrocchiale di Gries , Convento Benedettini Muri di Gries , Castel Mareccio , Passeggiata Sant'Osvaldo , Antico Municipio , Chiesa dei Cappuccini , Musei di Bolzano , Palazzo Menz , Via dei Bottai , Monumento alla Vittoria , Chiesa di Sant'Agostino ,
Ristoranti a Bolzano [3]: Ristorante il Tinello , Ristorante "Zur Kaiserkron" , Ristorante "Van Gogh" .