Login / Registrazione
Sabato 25 Marzo 2017, Annunciazione del Signore
follow us! @travelitalia

Hotel Parco Naturale Lame del Sesia


Al confine tra le province di Vercelli e Novara, il Parco Naturale Lame del Sesia si estende su circa 900 ettari, nel Comune di Albano Vercellese. Costituito nel 1978, il Parco è lungo oltre sette chilometri, è attraversato dal fiume omonimo e comprende tre riserve naturali: quella Speciale della Garzaia di Carisio, quella di Villarboit e quella Speciale della Palude di Casalbeltrame.
Il Sesia ha natura parzialmente torrentizia: in altri termini, il Sesia è soggetto a piene improvvise e a periodi di magra. Questa caratteristica del fiume è stata ed è determinante per la creazione degli ambienti che caratterizzano l’area protetta. A causa dello scorrimento delle acque, il territorio si modifica continuamente: si formano e deformano meandri, ghiaieti, boschi, golene e stagni, questi ultimi chiamati “lame”.
La vegetazione delle “lame” è data da canneti, giunchi, carici, felci e giaggiolo acquatico. Nel bosco prevalgono il salice bianco, l’ontano nero, il frassino maggiore e l’olmo campestre. La fauna del Parco è assai varia: del tutto particolare è l´avifauna, presente con oltre 165 specie di uccelli, in buona parte nidificanti, che attirano gli appassionati del “birdwatching”: nel loro ambiente naturale, si possono osservare – tra altri – i vari tipi di airone, la nitticora, la garzetta e lo sgarza ciuffetto. Tra i rapaci si notano la poiana, il nibbio, il gheppio, il gufo, l’allocco, il barbagianni e la civette.